Centro Ricerche Socio-Psicologiche e Criminologico Forensi | THEMIS
  • !--
  • --> !--
  • -->

header themis news

Giovedì, 06 Dicembre 2018

Le molestie nell’era digitale: Corradini, (Themis) “La prevenzione è la risposta più efficace” In evidenza

"Bullismo, mobbing, stalking: fenomeni non certo nuovi che, sempre più, si stanno diffondendo nell'ambito digitale con aspetti patologici e criminogeni ed esiti talvolta tragici. E che condividono la dimensione digitale, dal momento che colpire la reputazione di un una persona attraverso la rete, diffondendo notizie false, è una strategia che può essere usata dal bullo come dallo stalker. La risposta più efficace è la prevenzione, perché solo prendendo consapevolezza di quanto può accadere nel mondo ormai reale del web possiamo imparare a difenderci”.

Così la psicologa e criminologa Isabella Corradini, direttore scientifico del Centro Ricerche “Themis” che oggi a Roma, alla fiera dell'Editoria, ha presentato il suo libro “Crimini relazionali nell’era digitale. Conoscere per prevenire”.

Un testo che segue un approccio scientifico e allo stesso tempo chiaro e diretto, pensato per coinvolgere e sensibilizzare un vasto pubblico. "Nell'epoca dell'iper-connessione - rileva l'autrice- molti ragazzi e ragazze che 'navigano' in rete non si rendono conto dei rischi che corrono con un uso poco attento del web ed una eccessiva condivisione dei propri dati.” Lo ha confermato anche una recente ricerca realizzata dal Centro Themis sulla base delle risposte di oltre 2.400 insegnanti di ogni ordine e scuola, e che ha anche evidenziato l’importanza del ruolo di genitori ed insegnanti nel favorire un uso consapevole delle tecnologie digitali.

Ma il problema riguarda anche gli stessi adulti, visto che il libro analizza, oltre al cyberbullismo, il tema del mobbing e dello stalking che, pur sviluppandosi in contesti diversi, trovano potenti modalità di espressione grazie alle tecnologie digitali.

Per la scrittrice Lorella Zanardo, che ha curato la prefazione del libro, ''la rivoluzione mediatica che ha sconvolto ogni rapporto sociale non è stata accompagnata da programmi educativi scolastici adeguati, rivolti a rendere i giovani capaci di gestire e non di venir gestiti dalle tecnologie. È stato un po’ come dare una Ferrari a chi non ha la patente.  La deriva di oggi però può essere solo un passaggio: starà ai nuovi nativi digitali riportare la rete ad esser ciò per cui era stata creata: quindi a promuovere consapevolezza, condivisione, intelligenza collettiva''

Il professore Enrico Nardelli ordinario di informatica all'Universita' di Roma Tor Vergata e cofondatore, insieme a Isabella Corradini,  del “Link&Think Research Lab” ha osservato che “Nel mondo digitale si può vivere per sempre, essere contemporaneamente in più posti, superare le barriere di tempo e di spazio. Però queste caratteristiche possono essere anche usate da malintenzionati per fini diversi da quelli originari. Ed è quello che vediamo quando sono usate nell’ambito delle relazioni, non per avvicinare le persone ma per dominarle. Questo libro aiuto a sviluppare la consapevolezza del “lato oscuro della forza digitale”.

Ufficio stampa

Giuseppe de Paoli

3201905633

Progetti e Ricerche

Progetti e RicercheProgetti e Ricerche

Il Centro Themis realizza ricerche e studi negli ambiti della psicologia, della sociologia, del diritto, della criminologia, della salute e sicurezza sul lavoro, della security aziendale, della comunicazione.

Edizioni Themis

Edizioni ThemisEdizioni Themis

Il Centro Themis realizza prodotti editoriali a carattere specialistico negli ambiti della psicologia, della sociologia, del diritto, della criminologia, della salute e sicurezza sul lavoro, della security, della comunicazione.

Seminari e Workshop

Seminari e WorkshopSeminari e Workshop

Il Centro Themis è partner di strutture qualificate per attività di formazione e seminari specialistici. I temi riguardano: psicologia, criminologia, sicurezza (safety, security e cybersecurity), comunicazione del rischio e della sicurezza.

Login